SENEC.Blog La tua vita. La tua energia. Il tuo blog.

Anche tu vuoi sfruttare l'opportunità del Superbonus 110 per il fotovoltaico con accumulo? Il Decreto Rilancio, convertito in legge nel 2020,  rappresenta per tutti un’ottima occasione per iniziare quei lavori di riqualificazione energetica che da tempo desideravamo realizzare, primo fra tutti l’impianto fv con accumulo per i grandi vantaggi che offre. In questo articolo abbiamo raccolto le domande e le relative risposte più frequenti a proposito di questa eccezionale detrazione fiscale applicabile anche al fotovoltaico con accumulo.

Il Superbonus è un’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio che prevede una detrazione fiscale del 110% in 5 anni sulle spese, sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, per specifici interventi in ambito di efficienza energetica e di riduzione del rischio sismico; se abbinata a tali interventi, anche l'installazione di impianti fotovoltaici con accumulo può beneficiare dell'aliquota detraibile del 110%. Ulteriori sei mesi di tempo (30 giugno 2022) sono stati concessi per le spese sostenute per lavori condominiali o realizzati sulle parti comuni di edifici composti da due a quattro unità immobiliari distintamente accatastate, posseduti da un unico proprietario o in comproprietà da più persone fisiche se, al 30 giugno 2022, è stato realizzato almeno il 60% dell’intervento complessivo. 

Queste nuove misure vanno ad integrare le detrazioni già previste dal Sismabonus, dall'Ecobonus e dal Bonus Casa. Per un approfondimento, leggi Superbonus 110 e cessione del credito.

Dopo la pubblicazione del Decreto e di quelli attuativi, come spesso accade in questi casi, molteplici sono state le domande sorte sull'argomento e altrettante le risposte che i soggetti coinvolti, dall'Agenzia delle Entrate all'ENEA fino al Ministero dello Sviluppo Economico, hanno fornito. In questo articolo, desideriamo sciogliere alcuni dubbi che riguardano in particolare il Superbonus 110 sul fotovoltaico e accumulo.

Se desideri conoscere i beneficiari, le condizioni e i tetti di spesa per usufruire del Superbonus 110% per fotovoltaico con accumulo, leggi qui.

Superbonus 110 per fotovoltaico con accumulo: le FAQ

1. L’installazione di un impianto fotovoltaico rientra nel Superbonus?

Rientra nel Superbonus in qualità di intervento trainato, vale a dire a patto che venga eseguito contestualmente ad almeno uno degli interventi trainanti e si rispettino le altre condizioni previste dal Decreto (vedi: Fotovoltaico 110 e accumulo: condizioni per accedere ai bonus). Per "contestualmente" significa che l'installazione dell'impianto fotovoltaico deve essere eseguita nel periodo intercorrente tra l'inizio e la fine delle opere trainanti.

2. L’installazione del solo sistema di accumulo può rientrare tra gli interventi trainati?

La risposta è no, perché i sistemi di accumulo possono essere considerati interventi trainati solo a condizione che la loro installazione sia sempre collegata a un impianto fotovoltaico agevolato dal Superbonus. Tale installazione può essere sia contestuale che successiva a quella dell'impianto fotovoltaico, ma quest'ultimo deve sempre rientrare  nella detrazione al 110% per garantire lo stesso all'accumulo. Quindi, non beneficia del Superbonus un sistema di accumulo installato su un impianto fotovoltaico già esistente o in abbinamento a un impianto fotovoltaico realizzato senza altri interventi trainanti. In questi casi, può comunque valere la detrazione al 50%.

Per ciò che concerne l’argomento “accumulatore fotovoltaico e il Superbonus”, qui trovi altre info utili: Accumulatore fotovoltaico incluso nel superbonus.

New call-to-action

3. Un impianto fotovoltaico aggiuntivo rispetto a uno già esistente può usufruire del Superbonus?

Sì, è possibile a patto che il fotovoltaico "aggiuntivo" sia costituito come sezione diversa di impianto e tra i due impianti vi siano misure separate dell’energia immessa in rete (e che naturalmente siano rispettate le altre condizioni previste dal Decreto Rilancio: abbinamento ad un intervento trainante, miglioramento di due classi energetiche, ecc.).

4. In quest'ultimo caso, la sezione di impianto FV già esistente può continuare ad usufruire dello scambio sul posto?

La risposta è sì, a patto che ciascuna sezione di impianto costituisca una Unità Produttiva funzionante in maniera autonoma e indipendente e possa essere misurata distintamente dal resto. Praticamente esisteranno due sezioni di impianto aventi ognuna una "vita propria": una che sarà realizzata con il Superbonus e l’altra che continuerà ad usufruire dello scambio sul posto. Ogni sezione di impianto avrà un proprio contatore, così da tenere separata la misurazione delle due "energie": quella prodotta dal primo impianto e incentivata con lo scambio sul posto, e quella prodotta dal nuovo impianto che, se non auto-consumata o condivisa per l'autoconsumo, dovrà essere ceduta al GSE.

5. Deve esserci congruità dei prezzi per fotovoltaico e accumulo rispetto ai prezziari regionali?

No, l’unica congruenza da rispettare è quella con i massimali previsti dal Decreto Rilancio. Per gli impianti fotovoltaici e sistemi di accumulo i tetti sono 2.400 euro/kWp (fino a 48.000 euro) e 1.000 euro/kWh (fino a 48.000 euro) per l’accumulo.

6. I due massimali di spesa per fotovoltaico e accumulo possono essere sommati?

Sì, i due massimali sono separati: uno vale per l'impianto fotovoltaico e l'altro per il sistema di accumulo, quindi possono essere sommati in caso di installazione di fotovoltaico e accumulo.

7. Il superbonus sul fotovoltaico è solo per l’installazione o anche per la sostituzione?

Il Decreto Rilancio, all’articolo 119, comma 5, si riferisce all’installazione. Resta dubbio se la sostituzione integrale di un impianto possa essere considerata un’installazione a tutti gli effetti. Si consiglia di consultare il proprio commercialista.

 

Ora che hai le idee un po' più chiare puoi sicuramente scegliere senza timori il fotovoltaico con accumulo, una scelta che si rivela giusta per il presente, ma anche e soprattutto per il futuro: l’accumulo fotovoltaico è infatti una tecnologia che ti proietta verso il sistema energetico di domani. I vantaggi di questo sistema non si limitano solamente al lato economico, con un netto taglio alle tue bollette, ma includono anche l'aumento del valore della tua casa e, naturalmente, la maggior tutela dell’ambiente. Qui alcuni articoli interessanti sull’accumulo fotovoltaico:

Approfitta del momento migliore per installare il tuo fotovoltaico con accumulo! Scopri quali sono le detrazioni che puoi sfruttare, scarica gratuitamente la Guida che abbiamo realizzato. Clicca sotto per riceverla.

scarica la guida gratuita


SCRITTO DA

Valentina De Carlo

Valentina De Carlo

Laureata in Relazioni Pubbliche e in Scienze e Tecniche Psicologiche, ha lavorato per oltre 15 anni nell’ambito marketing e comunicazione sia in azienda che in agenzia. La passione per le energie rinnovabili e la sensibilità per le tematiche di sostenibilità l’hanno portata a rivestire, dal 2007 a 2011, il ruolo di Responsabile Comunicazione e Relazioni Esterne per Conergy Italia Spa, tra le aziende leader nel fotovoltaico nell'era del Conto Energia. Dopo una parentesi da imprenditrice, con SENEC è tornata con entusiasmo nel settore dell'energia solare.

topic-icon
FILTRA LA TUA RICERCA