SENEC.Blog La tua vita. La tua energia. Il tuo blog.

Prolungati per un altro anno gli incentivi fotovoltaico. Per tutto il 2020 puoi usufruire della detrazione fiscale del 50% per l'acquisto e l'installazione di un impianto a pannelli fotovoltaici e/o delle batterie per l'accumulo. Leggi l’articolo e scopri tutti i dettagli.

Detrazione fiscale fotovoltaico

L'installazione del fotovoltaico rientra tra gli interventi di ristrutturazione edilizia e riqualificazione energetica che beneficia della detrazione fiscale del 50%. Con la Legge di Bilancio 2020, pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 30 dicembre scorso, tale detrazione, passata dal 36% al 50% nel 2012, è stata prorogata fino al 31 dicembre 2020 e ti permette di recuperare metà dell'investimento, in 10 anni tramite IRPEF.

La nuova  legge di Bilancio ha invece abolito la possibilità di cedere il credito di imposta relativo alla detrazione al fornitore dell'impianto fotovoltaico, opzione prevista nel 2019.

Cosa è possibile far rientrare nella detrazione? Tutto! Vale a dire non solo le spese per l'acquisto dei materiali (i moduli fotovoltaici, l'inverter e gli eventuali componenti aggiuntivi, comprese le batterie per l'accumulo fotovoltaico) ma anche quelle per la loro posa in opera, con un tetto massimo complessivo di 96 mila euro per singola unità abitativa.

Sulla questione "detrazioni accumulo fotovoltaico", in particolare sull'applicabilità della detrazione per l'acquisto dell'accumulo per impianti fotovoltaici incentivati in Conto Energia, però, c'è un dibattito ancora aperto, dal momento che l'Agenzia delle Entrate non è del tutto chiara in materia.

Come abbiamo spiegato dettagliatamente in questo articolo, la circolare 7/E 2018 dell'Agenzia delle Entrate ha stabilito che la detrazione sulle batterie d'accumulo spetta sia nel caso queste vengano installate in concomitanza con la posa dei pannelli, sia nel caso di impianto fotovoltaico già esistente. Tuttavia, nella  successiva circolare 13/E, l'Agenzia delle Entrate ha aggiunto che: "L’installazione successiva del sistema di accumulo non dà diritto alla detrazione nel caso in cui l’impianto fotovoltaico non sia stato ammesso alla detrazione in quanto oggetto di tariffe incentivanti".

L'interpretazione di questa specifica è controversa: c'è chi sostiene che l'esclusione dalla detrazione fiscale riguardi tutti gli impianti fotovoltaici incentivati in Conto Energia. C'è invece chi vede esclusi solo gli impianti che, al momento dell'installazione, non abbiano potuto usufruire della detrazione fiscale perché già beneficiari degli incentivi in Conto Energia.

Insomma, la questione è ancora dibattuta e le associazioni di categoria sollecitano a gran voce una posizione chiara in proposito. Nel frattempo, ti consigliamo di contattare il tuo commercialista per verificare  se puoi sfruttare questa importante agevolazione fiscale.

Se possiedi un impianto FV incentivato in Conto Energia, non devi tuttavia scoraggiarti dall'investire nell'accumulo fotovoltaico, perché ci sono altre agevolazioni fiscali di cui puoi beneficiare, come l'IVA agevolata al 10% (confermata anche per tutto il 2020), ed i vantaggi di possedere un sistema di accumulo sono molteplici: i risparmi in bolletta sono tangibili e cospicui fin da subito, puoi sfruttare al massimo l'energia verde auto-prodotta con il tuo impianto ed aumentare la tua autosufficienza energetica, puoi dare un contributo alla salvaguardia ambientale nonché essere pronto a fornire servizi di bilanciamento alla rete elettrica.

Senza dimenticare che, se aderisci a specifiche offerte, l'accumulo fotovoltaico può permetterti addirittura di azzerare completamente la bolletta per 2 anni, come ha fatto questa famiglia.

Guarda anche questo approfondimento completo sull'accumulo fotovoltaico.

 

Chi può beneficiare degli incentivi fotovoltaico 2020?

Le detrazioni spettano a tutti i privati cittadini, sia coloro che abitano in case singole e indipendenti (siano essi proprietari, locatari, titolari di un diritto reale di godimento o familiari conviventi) sia coloro che vivono in condominio e hanno deciso di installare il fotovoltaico ad uso esclusivo della propria abitazione o per condividerlo con gli altri condomini per ridurre le spese comuni.

Per gli interventi effettuati sulle parti comuni degli edifici residenziali le detrazioni spettano a ogni singolo condomino in base alla quota millesimale di proprietà o dei diversi criteri applicabili ai sensi degli articoli 1123 e seguenti del Codice Civile.

 

AGGIORNAMENTO DEL 13 MAGGIO 2020:
Superbonus per impianto fotovoltaico con accumulo


Nell’ambito del Decreto Rilancio (Decreto Maggio), il Governo ha inserito le misure per il rilancio dell’economia italiana, tra le quali l’innalzamento al 110% della detrazione fiscale per l’installazione di un impianto fotovoltaico con accumulo ( detto anche Superbonus 110%) e la re-introduzione della cessione del credito di imposta ai fornitori e/o agli istituti finanziari.

 

Con l’accumulo il risparmio sale fino all’80%

Il fotovoltaico ti permette di produrre autonomamente l'energia elettrica che ti serve, così da abbassare i costi energetici e ridurre le emissioni dannose per l'ambiente. E con l'accumulo il risparmio economico è ancora maggiore, perché immagazzinando l'energia prodotta ma non utilizzata direttamente puoi arrivare a tagliare la bolletta fino all'80%.

Grazie alle detrazioni fiscali la possibilità di installare il fotovoltaico con accumulo è alla portata di tutti. L'importante è individuare la soluzione più adatta alle proprie esigenze. Per questo ti consiglio la lettura di questi articoli in cui troverai informazioni utili per:

Vuoi sapere subito e in pochi minuti quanto potrebbe costare un energy storage per la tua casa? Prova il nostro configuratore e tieni conto che, il prezzo che vedi, può essere decurtato della metà grazie alle detrazioni fiscali.

Scopri il prezzo del sistema di accumulo


SCRITTO DA

Valentina De Carlo

Valentina De Carlo

Laureata in Relazioni Pubbliche, ha lavorato per oltre 15 anni nell’ambito marketing e comunicazione sia in azienda che in agenzia. La passione per le energie rinnovabili l’ha portata a rivestire il ruolo di Responsabile Comunicazione e Relazioni Esterne per Conergy Italia Spa. Dopo una parentesi da imprenditrice, con SENEC è tornata con entusiasmo nel settore del fotovoltaico. E' prossima alla seconda laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche, grazie alla quale ha potuto approfondire un'altra sua passione: la psicologia.

topic-icon
FILTRA LA TUA RICERCA