SENEC.Blog La tua vita. La tua energia. Il tuo blog.

Trend positivo e in continua crescita per l'installazione del fotovoltaico con accumulatore, soprattutto a livello residenziale. Investire sull'autonomia energetica è una scelta condivisa da migliaia di famiglie ogni anno, a conferma della lungimiranza e crescente maturità del mercato italiano rispetto alle energie rinnovabili. Vediamo cosa dicono i dati e quali sono i vantaggi reali degli storage energetici.

Fotovoltaico con accumulatore: trend in crescita

Secondo i dati dell'Osservatorio Sistemi di Accumulo (SdA) elaborato da ANIE Rinnovabili sulla base dei dati Gaudì pervenuti da Terna, le installazioni di energy storage in Italia abbinati a impianti a fonte rinnovabile sono 22.774 (dati aggiornati al 30 settembre 2019), di cui 15.461 connessi entro fine 2018. La potenza complessiva dei sistemi di accumulo installati è pari a 102,6 MW mentre la capacità massima utilizzata si attesta sui 222 MWh.

I dati mensili testimoniano un trend positivo, in continua crescita, sia in termini di numero di sistemi di accumulo installati (+12% nel terzo trimestre 2019 rispetto ai tre mesi precedenti) sia per potenza (+19%) che per capacità (+134%).

Nei soli primi 9 mesi del 2019 è stato installato un numero di sistemi (7.313) quasi equivalente all'intero 2018 (7.372) e le previsioni per l'intero 2019 parlano di un totale di oltre 11.000 accumuli connessi.

Nello specifico è la Lombardia la regione con il maggior numero di sistemi installati (7.524 SdA per una potenza di 30,1 MW e capacità di 57,6 MWh), seguita dal Veneto con 3.397 SdA per una potenza di 15,2 MW e capacità di 24,8 MWh, dall'Emilia Romagna con 2.594 SdA (corrispondenti a una potenza di 12,3 MW e capacità di 30,9 MW) e dal Piemonte con 1.708 storage (corrispondenti a 8,1 MW e 13,0 MWh).

La quasi totalità (97%) dei sistemi di accumulo è di taglia < 20 kWh ed è abbinata a impianti fotovoltaici di taglia residenziale, a conferma che un numero crescente di persone sta scegliendo il fotovoltaico con accumulatore per assicurarsi massima autonomia nella produzione di energia elettrica da usare in casa.

E i dati positivi non si fermano qui.

Installare un sistema di accumulo permette, concretamente, di:

  • Risparmiare fino all'80% in bolletta (o azzerarla per 2 anni), grazie all'autoconsumo differito dell'energia autoprodotta.
  • Liberarti dai tradizionali fornitori di energia e dai continui aumenti del prezzo dell'elettricità a cui assistiamo periodicamente.
  • Trasformare la tua abitazione in una casa energeticamente autonoma.
  • Aumentare il valore dell'immobile.
  • Fare una scelta a favore dell’ambiente perché, sfruttando al massimo le fonti rinnovabili, riduci notevolmente le emissioni nocive in atmosfera.

Inoltre, se aggiungi un energy storage intelligente, ti allinei già con i servizi di rete richiesti dai progetti pilota della delibera 300/2017 di ARERA. Cos'è il servizio bilanciamento di rete? Scoprilo qui.

Hai già un impianto fotovoltaico?

Le batterie di accumulo possono essere installate anche su un impianto fotovoltaico già esistente, connesso alla rete elettrica. Attenzione, però: per gli impianti incentivati con il Conto Energia potrebbero esserci delle limitazioni. Ne abbiamo parlato in maniera più approfondita in questo articolo.

Come risparmiare sull'acquisto del fotovoltaico con accumulatore

Lo Stato incentiva il fotovoltaico con accumulatore con la detrazione fiscale del 50% in 10 anni. Cosa significa? Che sia per i pannelli sia per i sistemi di accumulo puoi recuperare metà della somma spesa, in 10 anni tramite detrazione dall'Irpef, usufruendo del Bonus Ristrutturazioni. Leggi il nostro approfondimento sulle detrazioni 2020 e verifica con il commercialista se rientri tra chi può beneficiarne.

Non ti resta che scoprire quanto costa installare l’accumulo a casa tua. Prova il nostro configuratore e ottieni una quotazione in pochi minuti.

Scopri il prezzo del sistema di accumulo


SCRITTO DA

Valentina De Carlo

Valentina De Carlo

Laureata in Relazioni Pubbliche, ha lavorato per oltre 15 anni nell’ambito marketing e comunicazione sia in azienda che in agenzia. La passione per le energie rinnovabili l’ha portata a rivestire il ruolo di Responsabile Comunicazione e Relazioni Esterne per Conergy Italia Spa. Dopo una parentesi da imprenditrice, con SENEC è tornata con entusiasmo nel settore del fotovoltaico. E' prossima alla seconda laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche, grazie alla quale ha potuto approfondire un'altra sua passione: la psicologia.


ARTICOLI CORRELATI

topic-icon
FILTRA LA TUA RICERCA