SENEC.Blog La tua vita. La tua energia. Il tuo blog.

Il Decreto Rilancio ha messo a disposizione di ogni contribuente agevolazioni fiscali assolutamente convenienti, al fine non solo di favorire la ripartenza dopo la pandemia da Covid-19, ma anche per incentivare interventi di riqualificazione energetica e sismica degli edifici e quindi andare incontro a un mondo più ecosostenibile. Tra le misure previste dal Superbonus c’è anche la possibilità di installare una stazione di ricarica per l’auto elettrica. Ecco per te una guida completa alle detrazioni spettanti per l’installazione di un punto di ricarica elettrica privato.

 

L’opportunità messa a disposizione dal Superbonus e il trend decisamente positivo per il settore della e-mobility non fanno che rendere il momento attuale quello migliore per installare la tua colonnina di ricarica elettrica privata. Dal momento che nell’arco di pochi anni le auto elettriche sostituiranno le tradizionali, ne avrai sicuramente bisogno: perché dunque non acquistarla ora che è così vantaggioso?

Guida alla detrazione: condizioni per far rientrare la stazione di ricarica elettrica nel Superbonus

Le infrastrutture per la ricarica dei veicoli elettrici possono beneficiare delle detrazioni al 110% in 5 anni a patto che:

  • le spese per l’acquisto e l’installazione siano state sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021;
  • l'installazione sia eseguita congiuntamente ad un intervento di isolamento termico delle superfici opache o di sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale (interventi trainanti) con i requisiti che danno diritto al Superbonus;
  • la colonnina di ricarica sia installata in un edificio adibito ad abitazione principale, per cui sono escluse le seconde case;
  • il box di ricarica non sia accessibile al pubblico, per cui deve essere installato in un’abitazione privata o in una sua pertinenza, ed essere riservato ai soli residenti.

Nel caso di un condominio, la richiesta di installazione, oltre a possedere i requisiti di cui sopra, dovrà sempre essere sottoposta all’assemblea condominiale. Quest’ultima non ha la facoltà di vietarne l’installazione, ma potrà stabilirne la modalità, nel rispetto dei diritti di tutti i condomini, della sicurezza oltre che del decoro dell’edificio, esonerando naturalmente dalle spese da sostenere le famiglie che non intendano usufruirne. Leggi anche: Come installare una wall box in cui è presente proprio un paragrafo dedicato nel dettaglio alla ricarica auto elettrica in condominio.

Dal momento che la detrazione al 50% per le wallbox, prevista prima del Decreto Rilancio, continua ad essere valida, chi non dovesse rientrare nel Superbonus può beneficiarne senza problemi.

Spese coperte dalla detrazione

Le spese ammesse all’agevolazione sono le seguenti:

  • acquisto della wallbox;
  • installazione della wallbox;
  • aumento di potenza del contatore fino a un massimo di 7 kW.

Tetto massimo di spesa

L’Agenzia delle Entrate stabilisce l’ammontare massimo della spesa detraibile, nella misura del 110% in 5 quote annuali di pari importo, di:

  • 2.000 euro per gli edifici unifamiliari o per le unità immobiliari situate all’interno di edifici plurifamiliari che siano funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi dall’esterno;
  • 1.500 euro per gli edifici plurifamiliari o i condomìni che installino un numero massimo di otto colonnine;
  • 1.200 euro per colonnina gli edifici plurifamiliari o i condomìni che installino un numero maggiore di otto colonnine.

Per gli interventi che risultano in esecuzione a gennaio 2021, il Superbonus è calcolato su un ammontare massimo delle spese pari a 3.000 euro. Il limite è riferito a ciascun contribuente e costituisce, pertanto, l’ammontare massimo di spesa ammesso alla detrazione anche nell’ipotesi in cui, nello stesso anno, il contribuente abbia sostenuto spese per l’acquisto e la posa in opera di più infrastrutture di ricarica. L’agevolazione è applicabile ad una sola colonnina di ricarica per unità immobiliare.

 

Se sei un installatore e vuoi conoscere i vantaggi di una partnership strutturata, clicca qui sotto!

New call-to-action

 

Alternative all’utilizzo diretto della detrazione

Anche per l’acquisto e l’installazione delle colonnine di ricarica di auto elettriche è prevista la possibilità di scegliere, al posto della detrazione fiscale diretta, lo sconto in fattura o la cessione del credito di imposta.

Qui un approfondimento Cessione del credito fotovoltaico e sconto in fattura: le differenze.

 

Ricarica elettrica e accumulo fotovoltaico: lo scenario del futuro

Per garantirti i massimi vantaggi possibili, oltre a fruire delle detrazioni, abbina la colonnina di ricarica a un sistema di accumulo fotovoltaico, incentivato anch’esso dal Superbonus. Ridurrai in modo netto i costi in bolletta, contribuirai al benessere del pianeta e renderai la tua casa a prova di futuro. Cosa c’è di meglio di avere un’auto sempre con il pieno di energia a costo praticamente zero e sapere di dare una mano all’ambiente?

Scopri perché wallbox e sistema di accumulo costituiscono un’accoppiata vincente.

 

Hai altre curiosità o domande sulle stazioni di ricarica elettrica domestiche? Vuoi sapere tutto su tempi e durata della ricarica, funzionamento, ecc.? Ecco alcuni approfondimenti che troverai utili:

Cogli al volo le opportunità del Superbonus e rendi la tua casa il massimo dell’efficienza energetica: ora puoi farlo addirittura senza anticipare nemmeno un euro.

Scarica gratuitamente la Guida per scoprire come avere la tua wall box sfruttando le detrazioni del Superbonus. Clicca qui sotto per ricevere subito la tua copia in formato pdf da leggere sul tuo smartphone, tablet o pc.

scarica la guida gratuita


SCRITTO DA

Valentina De Carlo

Valentina De Carlo

Laureata in Relazioni Pubbliche e in Scienze e Tecniche Psicologiche, ha lavorato per oltre 15 anni nell’ambito marketing e comunicazione sia in azienda che in agenzia. La passione per le energie rinnovabili e la sensibilità per le tematiche di sostenibilità l’hanno portata a rivestire, dal 2007 a 2011, il ruolo di Responsabile Comunicazione e Relazioni Esterne per Conergy Italia Spa, tra le aziende leader nel fotovoltaico nell'era del Conto Energia. Dopo una parentesi da imprenditrice, con SENEC è tornata con entusiasmo nel settore dell'energia solare.

topic-icon
FILTRA LA TUA RICERCA