SENEC.Blog La tua vita. La tua energia. Il tuo blog.

Accumulo fotovoltaico: incentivi per il Friuli Venezia Giulia. Dopo la Lombardia ed il Veneto, anche il Friuli pubblica un Bando di incentivazione per i sistemi di accumulo di energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici, nell'ottica di promuovere l'uso razionale dell'energia.

Il Bando prevede che chi acquista un sistema di accumulo per impianto fotovoltaico possa beneficiare di un contributo per coprire il 50% delle spese sostenute fino ad un massimo di 3mila euro. Le domande vanno presentate a partire da lunedì 16 dicembre 2019 fino al 30 gennaio 2020.

Incentivi per accumulo fotovoltaico: come funziona 

 

Il Bando, che stanzia fondi per un importo complessivo di 200mila euro, stabilisce il rimborso, a fondo perduto, di un importo corrispondente al 50% delle spese sostenute fino ad un massimo di 3mila euro per ogni intervento ammesso. Tale percentuale viene calcolata sia sul costo della batteria che sul costo dell’installazione: quindi anche l’installazione ti verrà rimborsata.

 

Come e quando fare domanda

La domanda di contributo deve essere presentata esclusivamente “on line” a partire dalle 9.00 di lunedì 16 dicembre 2019 e fino alle 16.00 di giovedì 30 gennaio 2020.
Qui tutti i dettagli della procedura telematica e l’elenco della documentazione da presentare per fare domanda.


La velocità della presentazione della domanda è tutto: i contributi, infatti, saranno concessi secondo l'ordine cronologico di presentazione delle domande.

 

Chi può beneficiarne

Possono presentare domanda di contributo esclusivamente le persone fisiche che sono o saranno titolari di un impianto fotovoltaico installato nel territorio della regione Friuli Venezia Giulia, per l'acquisto e l’installazione di un sistema di accumulo di energia elettrica prodotta da impianto fotovoltaico a servizio dell’immobile di residenza.
La domanda deve essere presentata esclusivamente dal proprietario dell’immobile, titolare dell'impianto fotovoltaico che sosterrà la spesa per l’acquisto e l’installazione del sistema di accumulo e sarà intestatario delle relative fatture e quietanze di pagamento.

Ogni nucleo familiare può presentare una sola domanda di contributo.

 

Chi è escluso

  • Sono esclusi i soggetti diversi dalle persone fisiche.
  • Sono esclusi dal bando i sistemi di accumulo al piombo, gel di piombo e acido.
  • Sono esclusi i sistemi di accumulo a servizio di impianti fotovoltaici incentivati dal GSE con il Primo Conto Energia in scambio sul posto.

A proposito delle materie prime con cui sono fatte le batterie, ti consiglio questo approfondimento: Quali sono le migliori batterie al litio per fotovoltaico.

 

Quando si ottiene il contributo

Per coloro che risultano assegnatari del contributo, esso viene erogato dalla Regione ad installazione avvenuta e previa rendicontazione dettagliata e completa delle spese sostenute, entro 60 giorni dalla trasmissione della documentazione. Il termine ultimo per la presentazione della rendicontazione e della richiesta dell’erogazione del contributo è fissato in 12 mesi dalla data di ricevimento del decreto di concessione.

Vuoi farti un'idea di quanto potresti risparmiare grazie agli incentivi? 

Configura il tuo storage ideale in base alla tua casa e al tuo fabbisogno energetico, riceverai in 2 minuti indicazioni sui prezzi dell'impianto. Usa il configuratore gratuito che trovi qui sotto.

Scopri il prezzo del sistema di accumulo



SCRITTO DA

Valentina De Carlo

Valentina De Carlo

Laureata in Relazioni Pubbliche, ha lavorato per oltre 15 anni nell’ambito marketing e comunicazione sia in azienda che in agenzia. La passione per le energie rinnovabili l’ha portata a rivestire il ruolo di Responsabile Comunicazione e Relazioni Esterne per Conergy Italia Spa. Dopo una parentesi da imprenditrice, con SENEC è tornata con entusiasmo nel settore del fotovoltaico. E' prossima alla seconda laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche, grazie alla quale ha potuto approfondire un'altra sua passione: la psicologia.

topic-icon
FILTRA LA TUA RICERCA