SENEC.Blog La tua vita. La tua energia. Il tuo blog.

L’ultimo report di Wood Mackenzie sul mercato dell'accumulo globale prevede, entro il 2030, una crescita del 31% del tasso di crescita annuale composto (parametro che identifica il valore della crescita) e una capacità cumulativa di 741 GWh entro i prossimi 10 anni (fonte: Lumi4innovation.it). Se a tutto ciò si aggiunge la grande opportunità legata al Superbonus al 110%, che ha incluso gli accumulatori per impianti fotovoltaici tra gli interventi trainati per i quali è possibile fruire delle vantaggiose detrazioni, si può proprio affermare che non c’è mai stato momento più favorevole per acquistare un sistema di accumulo per fotovoltaico. Ecco tutto quello che c’è da sapere sullo stoccaggio energetico.

Accumulatori per impianti fotovoltaici: a cosa servono

Come prima cosa, partiamo dalla definizione di accumulo fotovoltaico: è la tecnologia che consente di immagazzinare l’energia prodotta da un impianto fotovoltaico, così da poterla utilizzare in qualsiasi momento, anche quando i pannelli solari non producono più energia (ad esempio di sera o nelle giornate piovose).

L’energia che produce il fotovoltaico viene convogliata al sistema di accumulo, il quale la conserva nelle sue batterie per poi rilasciarla quando serve e l’impianto non è in grado di produrla (ad esempio di sera). I flussi di energia tra impianto fotovoltaico, accumulo, rete domestica e rete elettrica, in base alla produzione dell'impianto, alla richiesta di energia all'interno della casa, nonché al livello di carica delle batterie, sono regolati in modo intelligente ed efficiente tramite un software, che rappresenta il vero e proprio cervello del sistema d'accumulo. Per approfondire: Come funziona il fotovoltaico con accumulo.

Tutto questo consente di elevare notevolmente (fino al 90%) l'autoconsumo dell'energia autoprodotta, che, senza accumulo, si attesta in media sul 30%.

Vantaggi degli accumulatori fotovoltaici

Le batterie di accumulo ti consentono di sfruttare al massimo il tuo impianto fotovoltaico e di raggiungere un altissimo grado di indipendenza energetica, con la logica conseguenza di ridurre al minimo i costi in bolletta, ma non solo. Vediamo tutti i benefici di questo sistema.

  • Investimento nel fotovoltaico ottimizzato
    Che senso ha oramai investire dei soldi in un impianto fotovoltaico se la maggior parte dell'energia prodotta viene "sprecata" perché immessa in rete e non direttamente consumata? Con l'accumulo energetico puoi incrementare l'autoconsumo della tua energia fino al 90% e ottimizzare così il tuo investimento nel fotovoltaico.

  • Energia sempre a disposizione
    Con l'accumulo non devi più preoccuparti se la giornata è piovosa e nemmeno di utilizzare i tuoi elettrodomestici prima che il sole tramonti. Immagazzinando l’energia prodotta e non consumata, le batterie ti consentono di sfruttare la tua energia solare quando preferisci.

  • Taglio alle bollette
    Riducendo la quantità di energia che devi acquistare dalla rete, le tue bollette saranno decisamente più basse. Il taglio sulle bollette può raggiungere anche il 90%. Leggi anche le novità sul Cloud per azzerare la bolletta per due anni.
  • Comodità
    I sistemi più all’avanguardia ti permettono di monitorare diversi parametri dell'impianto fotovoltaico e dell'accumulo anche da remoto, così da controllare facilmente il perfetto funzionamento del sistema e i propri consumi energetici.
  • Sostenibilità ambientale
    Aumentando l'autoconsumo di energia pulita che produci dal sole, i sistemi di accumulo ti permettono di contribuire attivamente alla salvaguardia dell’ambiente e di ridurre al minimo le emissioni di sostanze inquinanti nell’atmosfera.

  • Interfaccia con le stazioni di ricarica elettrica
    I migliori accumulatori fotovoltaici hanno un'interfaccia con le stazioni di ricarica domestiche per veicoli elettrici in modo da poter controllare tutti i dispositivi da un'unica app e accedere anche a funzionalità aggiuntive, come la possibilità di attivare/disattivare la ricarica elettrica da remoto.
  • Servizi di bilanciamento in rete
    Glia accumuli energetici più avanzati sono già progettati per sostenere le prossime evoluzioni del mercato energetico e potranno essere utilizzati per fornire servizi di stabilizzazione alla rete elettrica nonché di partecipare alle comunità energetiche.
  • Aumento del valore del tuo immobile
    Il fotovoltaico con accumulo dà un valore aggiunto alla tua casa, che diventa quasi completamente autosufficiente energeticamente.

L'importanza della qualità nelle batterie fotovoltaiche

Essendo la batteria fotovoltaica un elemento molto importante per il ritorno sull'investimento nel fotovoltaico, è bene assicurarsi della loro qualità. Per quanto riguarda la chimica, in commercio si sono affermate da qualche anno le batterie al litio, decisamente migliori rispetto alle batterie al piombo, sia per quanto concerne la durata che l’efficienza. Vi sono altri parametri da tenere in considerazione nella scelta delle batterie, quali:

  • Capacità
    Deve essere adeguata alle tue esigenze, non è detto che una capacità maggiore rappresenti sempre la scelta migliore. Dipende dalla quantità di energia che produci con il fotovoltaico e che consumi e dall’uso che ne fai. In questo articolo viene spiegato molto bene come dimensionare correttamente il tuo sistema di accumulo, affinché risulti un investimento vantaggioso: Come calcolare il dimensionamento.

  • Profondità di scarica
    Questo parametro indica, in percentuale, quanta energia – rispetto a quella nominale – la batteria è in grado di fornire. Più si avvicina al 100%, più capiente sarà la batteria.

  • Potenza di scarica
    È la potenza che la batteria è in grado di erogare al momento della scarica. Questo dato, espresso in W, rappresenta la potenza massima che puoi utilizzare in più rispetto a quella del contatore domestico.

  • Efficienza energetica
    Non è altro che il rapporto tra energia scaricata ed energia utilizzata per ripristinare lo stato iniziale. Questo valore, espresso in percentuale, è compreso tra l’80 e il 95%.
  • Cicli di carica/scarica
    Considera che più alto è il numero di cicli, maggiore è la durata della batteria. I migliori sistemi di accumulo fotovoltaico sono in grado di sostenere fino a 12.000 cicli di ricarica. Ipotizzando un ciclo di carica/scarica al giorno, si parla di oltre 30 anni!

  • Garanzia
    Come tutti i sistemi elettronici, anche le batterie dei sistemi di accumulo sono coperte da garanzia. In fase di scelta controlla per quanti anni il prodotto è garantito - le migliori garanzie di mercato sono di 10 anni -  e se è possibile estendere ulteriormente il periodo di garanzia. C'è chi offre addirittura una copertura per 20 anni.

  • Capacità residua minima 
    Una batteria che dura tanti anni (o per tanti cicli) non è detto che sia sempre efficiente. Ecco perché, oltre alla durata della garanzia, devi controllare anche qual è la capacità residua minima indicata sulla scheda tecnica, che rappresenta la percentuale di capacità nominale della batteria garantita allo scadere dei termini di garanzia.

  • Sistema di monitoraggio incluso

  • Funzionalità opzionali all'avanguardia
    Le migliori batterie fotovoltaico sono dotate di funzionalità aggiuntive, come l’alimentazione di back-up, che garantisce una certa disponibilità di energia anche in caso di blackout elettrico.

  • Integrazione con altre tecnologie
    Mobilità elettrica, domotica, servizi di bilanciamento alla rete elettrica: sono realtà con cui stiamo facendo o presto faremo i conti. I sistemi di accumulo più avanzati sono già predisposti per dialogare con altre tecnologie. Scegli sempre un sistema già pronto ai prossimi cambiamenti del sistema energetico, che sta evolvendo verso una progressiva elettrificazione dei consumi. Pensa al vantaggio di utilizzare l’energia che accumuli nelle batterie per ricaricare la tua auto elettrica, oppure per far funzionare la pompa di calore. Un modo per risparmiare sia sulla bolletta dell’elettricità che su quella del gas, arrivando addirittura ad azzerare i consumi dei gas metano.

Investimento e prezzi delle batterie per fotovoltaico

Nonostante i vantaggi evidenti dell’accumulo fotovoltaico, per molte famiglie si è trattato spesso di un acquisto da rimandare per via della spesa non indifferente da affrontare. Un sistema di accumulo ha un prezzo che dipende da diversi parametri, in questo articolo vengono spiegati bene: Batterie accumulo prezzo.

Oggi però, questa spesa, che più correttamente dovrebbe essere definita investimento, dato che si tratta di un esborso oculato e vantaggioso per il presente ma anche per il futuro, è finalmente diventata assolutamente sostenibile. Grazie infatti al Superbonus al 110%, l’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio che ha elevato al 110% l’aliquota di detrazione fiscale sulle spese sostenute per determinati interventi di efficientamento energetico, puoi avere un impianto fotovoltaico con accumulo praticamente senza anticipare nemmeno un euro.

Per approfondimenti puoi leggere questo articolo Fotovoltaico 110 e accumulo.

Hai già un impianto fotovoltaico?

In questo caso puoi usufruire della detrazione fiscale del 50%. Come fare? Basta scegliere batterie d’accumulo compatibili con un impianto fotovoltaico esistente. Guarda questo video su un sistema di accumulo che può essere collegato sia in modalità AC, per impianti fotovoltaici già esistenti, sia in versione ibrida (con inverter fotovoltaico integrato) per impianti nuovi:

Come abbiamo visto, lo stoccaggio energetico con un sistema di accumulo fotovoltaico ha innumerevoli vantaggi, sia di ordine economico che di ordine ecologico, e ti permette di fare il primo, importante passo nella transizione energetica verso la mobilità elettrica, i servizi di bilanciamento alla rete, la smart home.

Per conoscere invece tutti i vantaggi fiscali a cui hai diritto e come usufruirne, scarica la guida alle detrazioni per capire quale agevolazione è più conveniente per te. Clicca qui sotto per riceverla gratuitamente.

scarica la guida gratuita

 


SCRITTO DA

Valentina De Carlo

Valentina De Carlo

Laureata in Relazioni Pubbliche e in Scienze e Tecniche Psicologiche, ha lavorato per oltre 15 anni nell’ambito marketing e comunicazione sia in azienda che in agenzia. La passione per le energie rinnovabili e la sensibilità per le tematiche di sostenibilità l’hanno portata a rivestire, dal 2007 a 2011, il ruolo di Responsabile Comunicazione e Relazioni Esterne per Conergy Italia Spa, tra le aziende leader nel fotovoltaico nell'era del Conto Energia. Dopo una parentesi da imprenditrice, con SENEC è tornata con entusiasmo nel settore dell'energia solare.


ARTICOLI CORRELATI

topic-icon
FILTRA LA TUA RICERCA