SENEC.Blog La tua vita. La tua energia. Il tuo blog.

 

Le installazioni di accumulatori per fotovoltaico stanno registrando una crescita costante da diversi anni. Il motivo di questo successo va ricercato nei numerosi vantaggi che comporta la loro installazione, da quelli ambientali a quelli economici legati al contenimento delle spese energetiche domestiche. Il costo di questi dispositivi tuttavia non è banale. In questo articolo cercheremo di rispondere a queste domande: qual è il prezzo di un accumulatore fotovoltaico che ci si può aspettare e quali sono i fattori che lo determinano?

I consumi di energia elettrica sono in continuo aumento. E così i relativi prezzi. Autoprodurre l'energia di cui si ha bisogno con un impianto fotovoltaico è una soluzione ideale sia per il portafoglio che per la salvaguardia ambientale. Immagazzinare l'energia prodotta e non consumata immediatamente con un sistema di accumulo è poi una scelta ancor più conveniente e saggia. Ma quanto ci costa un sistema di accumulo e da cosa dipende il suo prezzo?

Accumulatori per fotovoltaico: costo o investimento?

Il prezzo degli accumulatori per impianti fotovoltaici è ciò che solitamente trattiene le famiglie in fase di acquisto. Tale costo tuttavia deve essere visto più come investimento che come un esborso. La similitudine che possiamo fare è con un investimento immobiliare: è preferibile "buttare via" i soldi in un affitto o investirli nell'acquisto di una casa? Analogamente, è meglio sprecare i soldi in bolletta o metterli a frutto in un sistema che ti permette di ridurre i costi energetici fino al 90%? A questo proposito  puoi leggere anche un articolo nel quale abbiamo fatto un approfondimento specifico sulla convenienza di questa tecnologia.

Dal momento che si tratta di un investimento vantaggioso e anche remunerativo a medio-lungo termine, è bene valutare quali sistemi possano garantire una durata efficiente per lungo tempo e rappresentare un prodotto già progettato per le esigenze del futuro. Nella valutazione del prezzo, è dunque opportuno capire e considerare i diversi fattori che concorrono alla sua determinazione. 

Elementi che incidono sul prezzo dell’accumulo

1. Tipo di batteria

Non tutte le batterie sono uguali. Questo è ben noto anche nella vita quotidiana. A tutti infatti sarà capitato di accorgersi, per le batterie del cellulare, le differenze di durata e nelle prestazioni dopo 1/2 anni di utilizzo. Le batterie dei sistemi di accumulo sono naturalmente progettate per durare di più e performare meglio rispetto alle batterie dei cellulari, ma questo esempio ci può far capire che, anche per quanto riguarda i sistemi di accumulo, le batterie impiegate sono di diversa qualità. Nella scelta, valuta caratteristiche quali il numero di cicli di carica e scarica per la quale è stata progettata o la capacità residua garantita dopo 10 anni. Affidarsi a marchi noti del settore e al "made-in" può essere una scelta saggia.


2. Tecnologia

Gli accumulatori fotovoltaici non offrono tutti la stessa tecnologia. Tecnologie più evolute e più efficienti comporteranno prezzi diversi. Ad esempio, alcuni sistemi di accumulo incorporano a bordo il sistema di monitoraggio, che assicura un continuo funzionamento efficiente della macchina. Altri, i cosiddetti sistemi di accumulo ibridi (qui un approfondimento) integrano anche l'inverter fotovoltaico o possono essere già predisposti per il collegamento ad un sistema di back-up, che ti permette di disporre di energia anche in caso di black-out elettrico, oppure ad una stazione di ricarica domestica per veicoli elettrici o ad un sistema di domotica. Insomma, anche le tecnologie alla base di un sistema di accumulo non sono tutte uguali.  Nella scelta, tieni in considerazione anche questi fattori.

 

3. Capacità

Un’altra variabile che va ad influenzare il prezzo di un sistema d’accumulo fotovoltaico è la sua capacità: in linea di massima, più kWh di energia esso è in grado di immagazzinare, più alto sarà il costo. A questo proposito ti consiglio di verificare sempre la capacità netta o utilizzabile del sistema di accumulo. Se questa non è riportata nella scheda, puoi ottenerla moltiplicando la capacità lorda indicata per la percentuale di DoD (Depth of Discharge o Profondità di scarica).
La capacità dell'accumulo va sempre dimensionata in base al fabbisogno energetico giornaliero dell'abitazione e alla produzione dell'impianto fotovoltaico. È bene anche considerare l'aumento di consumi elettrici che le case sono destinate ad avere nel prossimo futuro, ad esempio se si pensa di acquistare un'auto elettrica o sostituire la caldaia tradizionale con una più efficiente a pompa di calore, o se lo smart-working è diventato oramai una modalità abituale di lavoro. Alcuni sistemi di accumulo hanno una capacità espandibile, grazie alla possibilità di aggiungere una seconda batteria in un secondo momento: questa può essere una scelta lungimirante in vista di cambiamenti futuri.
Qui trovi un articolo che spiega in modo chiaro come si calcola il dimensionamento necessario.


4. Qualità garantita e riconosciuta

Come in ogni altro settore, la qualità di un prodotto naturalmente si riflette sul prezzo.
Come abbiamo già detto, un sistema di accumulo è un dispositivo che deve durare diversi anni. Maggiore qualità significa anche maggiore durevolezza ed una delle conferme più solide di questo requisito è dato dalle garanzie: i migliori sistemi nel mercato sono garantiti 10 anni, ma c'è anche chi offre una garanzia estesa fino a 20 anni.
Per avere maggiore certezza della qualità del prodotto, è bene affidarsi anche ai riconoscimenti esterni che l'azienda si è aggiudicata. Premi assegnati da istituti di ricerca o riviste di settore o enti indipendenti sono il sinonimo di una qualità riconosciuta dal mercato e specialmente dagli utenti.  

 

Accumulatori per fotovoltaico: prezzo

In base a quello che abbiamo detto finora, appare chiaro che il prezzo di un sistema di accumulo varia in base a molteplici fattori. Dare un'idea dei prezzi di mercato non è quindi cosa facile.

Quella che trovi qui è una tabella indicativa dei prezzi riferiti a sistemi di accumulo completi e avanzati; per un preventivo preciso è necessario affidarsi ad un installatore esperto che valuterà il caso specifico.

Inoltre, nel confrontare i prezzi ricordati sempre che "batteria" e "sistema di accumulo" sono due cose distinte, come viene spiegato qui: Batteria fotovoltaica e sistema di accumulo sono molto diversi.

Tipo prodotto

Capacità Accumulo

Prezzo Indicativo €

Sistema di accumulo integrato

5 kWh

8.000€

Sistema di accumulo integrato

10 kWh

12.000 €

Sistema di accumulo ibrido

5 kWh

8.800 €

Sistema di accumulo ibrido

10 kWh

13.000€

Sistema di accumulo con back-up

 

+1.000 €

Detrazioni fiscali e Superbonus

Quando si parla di prezzi degli accumulatori energetici, non si può non citare il fatto che ci sono diverse agevolazioni fiscali di cui puoi usufruire, concesse proprio per incentivare l’utilizzo di energia da fonti rinnovabili e pulite. In questo articolo trovi tutte le novità previste per il 2020, tra le quali c'è anche il Superbonus 110%, che consente addirittura di avere un impianto fotovoltaico con accumulo a costo zero, se abbinato ad un altro intervento di efficientamento energetico con determinati requisiti.

Vuoi un’idea più precisa delle detrazioni che potresti sfruttare nel tuo caso? Abbiamo realizzato una guida: scarica gratis il PDF che potrai leggere in qualsiasi momento.

scarica la guida gratuita


SCRITTO DA

Giovanni Colangiuli

Giovanni Colangiuli

Ingegnere, lavora da oltre 10 anni nel settore del fotovoltaico, dove ha ricoperto diversi ruoli tecnici (technical team leader, O&M Manager, Project Engineer e Project Developer) a supporto dei più importanti EPC Constructor. L’Ing. Colangiuli rappresenta SENEC presso i Comitati Tecnici 82, 120 e 316 del CEI.

topic-icon
FILTRA LA TUA RICERCA